OPI | Ordine delle Professioni infermieristiche Cagliari

    • Contrast
    • Layout
    • Font

L’Azienda Brotzu mette a bando 179 posti da infermiere e 8 da infermiere pediatrico. Pateri: “Una buona notizia”

Centosettantanove posti da infermiere e otto da infermiere pediatrico. Li mette a concorso l’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari che lo scorso 29 ottobre ha pubblicato sul suo sito il relativo bando.

 

I requisiti di ammissione sono, tra gli altri, la laurea di primo livello in infermieristica ovvero diploma universitario di infermiere conseguito con il precedente ordinamento, ovvero titoli equipollenti, e l’iscrizione all’albo professionale.

 

Il numero di posti messi a concorso potrà essere ridotto a seguito dell’esito di procedure di mobilità da amministrazioni diverse dalle Aziende del Servizio Sanitario Regionale della Regione Sardegna.

 

Allo stesso modo, in caso di ricezione di un elevato numero di domande l’Azienda si riserva di effettuare un test di preselezione basato su una serie di domande a risposta multipla, sulle materie delle prove concorsuali e/o elementi di cultura generale.

 

Per partecipare alla procedura di selezione è necessario effettuare obbligatoriamente l’iscrizione on fine sul sito https://aobrotzu.iscrizioneconcorsi .it/


 

“Si tratta di un’ottima notizia” commenta il presidente dell’Ordine provinciale delle Professioni Infermieristiche di Cagliari Pierpaolo Pateri, secondo cui “in questo modo si dà una risposta concreta sia ai bisogni di salute dei cittadini che a quelli occupazionali di tanti giovani che hanno intrapreso una carriera impegnativa e che ora potranno vedere coronato il loro percorso di studi”.

 

“Si tratta di un buon inizio anche perché quella del concorso al Brotzu in modalità unificata per le aziende ed enti del Servizio Sanitario della Regione Sardegna non è l’unica buona notizia, in quanto l’azienda Ospedaliera Universitaria di Cagliari ha bandito un suo concorso per infermieri e l’Ats ha recentemente pubblicato una selezione per l’assunzione di infermieri a tempo determinato e attivato  le procedure per l’ampliamento dei posti in organico della figura di Oss (operatori socio sanitari), preziosissimi nell’equipe assistenziale a supporto delle attività infermieristiche”, continua Pateri. “In questo modo, gli infermieri potranno svolgere meglio le loro funzioni che oggi sono sempre più articolate”.

 

Le nuove assunzioni al Brotzu, all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari e all’Ats affrontano concretamente il problema della cronica carenza di infermieri. In Sardegna resta critica: secondo un recentissimo studio della Fnopi, alla consolidata necessità di 4540 infermieri si aggiungeranno presto i 1382 che lasceranno il lavoro per effetto di Quota 100. In tutto, nell’isola mancheranno presto ben 5922 infermieri.

 

“La strada intrapresa dal Brotzu va dunque nella giusta direzione” conclude Pateri, “che gli infermieri sono pronti a percorrere, accettando la sfida della professionalità, della deontologia e della formazione continua”.

About Author

Leave Comment