OPI | Ordine delle Professioni infermieristiche Cagliari

    • Contrast
    • Layout
    • Font

 

 

Sono ben 22 mila gli infermieri che andranno presto in pensione grazie all’applicazione di Quota 100. “In questo modo la carenza di professionisti arriverà a 76 mila unità, e con meno infermieri sul campo aumenta il rischio di salute” sottolinea il portavoce di Fnopi Tonino Aceti. In Sardegna alla carenza di 4540 infermieri si aggiungeranno presto i 1382 che lasceranno il lavoro per effetto di Quota 100. In tutto, nella nostra isola mancheranno presto 5922 infermieri.

 

I calcoli sono stati effettuati dal Centro studi Fnopi, secondo cui potenzialmente gli infermieri che avrebbero potenzialmente diritto ad andare in pensione da subito con Quota 100 sono 75 mila, ma le penalizzazioni del sistema (limitazioni sulla libera professione, divieto di cumuli, taglio calibrato sul livello di contribuzione) dovrebbero portare un numero molto più basso di infermieri ad uscire, pari a 22 mila persone su un totale di 280 mila infermieri del Servizio sanitario nazionale.

 

“A questi 22 mila – sottolinea il portavoce di Fnopi Tonino Aceti – vanno aggiunti 11.500 che escono per normale pensionamento, quindi si arriva a 33.500 infermieri in meno sul campo”. Questo significa, dice, che “aggiunti ai professionisti che già mancavano si arriva ad una carenza di 76 mila infermieri”.

 

“Le Regioni maggiormente in sofferenza sono quelle del Sud”, quelle in piano di rientro. Con un minor numero di infermieri sul campo, aumenta ovviamente il rischio per la salute dei malati.

 

Per approfondimenti

https://www.nurse24.it/dossier/pubblico-impiego/quota-100-allarme-fnopi-carenza-infermieri-sale-76mila-unita.html

About Author

Leave Comment