OPI | Ordine delle Professioni infermieristiche Cagliari

    • Contrast
    • Layout
    • Font

Aceti (Fnopi): “Approvare subito il Decreto Tariffe”

“Perché il Decreto Tariffe, presentato nel 2017 dopo sedici anni di attesa e che varava i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, non è mai stato adottato?”. Se lo chiede il portavoce della Fnopi Tonino Aceti, che ora sollecita il ministro Speranzaaffinché “sblocchi questa situazione nel più breve tempo possibile. Ne uscirebbe rafforzato l’articolo 32 della Costituzione”.

 

Aceti ricorda come “attraverso l’aggiornamento dei Lea veniva modificato il Nomenclatore dell’assistenza protesica con l’introduzione di una serie di nuove prestazioni particolarmente attese dalle persone con disabilità. Allo stesso modo veniva innovato il Nomenclatore della specialistica ambulatoriale, modificati anche gli elenchi delle malattie croniche e rare attraverso il riconoscimento di nuove patologie, oltre a nuovi accertamenti per patologie neonatali e nuove coperture vaccinali”. Gran parte di queste novità sono rimaste però solo sulla carta.

 

Ora il decreto sconta un ritardo inaccettabile di quasi tre anni rispetto alla tabella di marcia prevista dalla normativa, durante i quali si sono moltiplicate interrogazioni parlamentari ad oggi senza alcun risultato, e la responsabilità è della politica.

 

“Perché questo blocco? C’è qualcosa della bozza del Decreto Tariffe che a qualche soggetto non convince? Eppure l’adozione di un decreto così importante rappresenterebbe un sostegno importante per il diritto alla salute delle comunità, per i redditi delle famiglie, nonché una misura per contrastare concretamente le disuguaglianze” conclude Aceti.

 

 

Per approfondimenti: https://www.fnopi.it/2020/09/29/decreto-tariffe/

About Author

Leave Comment